Patriziato di Lodano

Paesaggio Lodano

Veduta aerea di Lodano

Obiettivi

muri
muri

L’area del progetto è il territorio di Lodano (Comune di Maggia), in particolare la sua parte planiziale. Gran parte del comprensorio è caratterizzato da superfici prative sfruttate in modo estensivo inframmezzate da isole boschive più o meno estese. Questa tipologia di mosaico, soprattutto nelle parti più pianeggianti della Vallemaggia e del Cantone in genere, risulta sempre più rara a causa della pressione dell’agricoltura e soprattutto dell’edilizia. Si tratta però di un elemento di assoluto pregio sia dal lato paesaggistico che naturalistico grazie alla molteplicità degli habitat offerti alla flora e alla fauna. Va inoltre citato come tutta l’area dell’alveo del fiume Maggia risulti protetta a livello federale e risulti inserita nella rete smeraldo. La parte a sud del villaggio è inoltre protetta anche quale zona di riproduzione degli anfibi d’importanza nazionale. In questo quadro naturalistico s’inserisce l’eredità antropica, contraddistinta in primo luogo dal nucleo storico, dominato dalla piazza su cui si affacciano la chiesa di San Lorenzo (citata già nel 1260) e la casa comunale-patriziale. A questo elemento si aggiungono altre testimonianze di vita rurale sparse sul territorio, quali muri di pietra a secco, terrazzamenti per la coltivazione della vigna a pergolato, cappelle votive (in parte restaurate), grotti, mulini e altro ancora.

Con la salvaguardia di alcuni manufatti storici, la rivalorizzazione degli elementi naturali e con il recupero di superfici agricole estensive, il paesaggio riacquista il suo aspetto caratteristico e contribuisce pure alla concretizzazione del potenziale di sviluppo turistico del fondovalle di Lodano.

Lo scopo principale del progetto è la tutela e la valorizzazione del paesaggio rurale, culturale e naturale di Lodano, grazie ad una serie di interventi prioritari di valorizzazione di alcuni oggetti di particolare pregio legati al nucleo del villaggio e al suo caratteristico territorio circostante. 

Quale obiettivo trasversale questo progetto mira a mettere in rete le diverse iniziative di valorizzazione del patrimonio paesaggistico, naturalistico e architettonico promossi a Lodano: Vigneti APAV, Selva castanile, Rinaturazione lanche; come pure i progetti promossi dal Patriziato per valorizzare la sua valle: Riserva forestale, Paesaggio Valle di Lodano, Alpe Canaa.

Le misure operative

Le proposte operative legate alla valorizzazione del paesaggio di Lodano e previste per il quadriennio 2015 - 2018 sono riassunte qui di seguito:

Settore beni culturali
BC1: Restauro conservativo dell’edificio agricolo presso i vigneti in località al Ronch Benefizzi    
BC2: Restauro conservativo dei muri a secco in località la Sgerbia di Ciapp e All Mött    
BC3: Sistemazione dei grotti in località All Mött e Pradel
BC4: Restauro del mulino in località All Mött    

Settore natura, agricoltura e foreste
NA1: Valorizzazione dei boschi pascolati in località i Geir
NA2: Valorizzazione dei margini boschivi situati nella zona planiziale di Lodano    
NA3: Valorizzazione delle vecchie forme di arboricoltura
NA4: Concetto di gestione dell’informazione naturalistica della zona planiziale di Lodano

Settore svago e turismo

ST1: Valorizzazione turistica degli elementi naturalistici e culturali di Lodano
ST2: Realizzazione di un infopoint
ST3: Realizzazione di un’oasi ricreativa forestale   

I finanziatori

La realizzazione del progetto Paesaggio Lodano è reso possibile grazie al prezioso sostegno finanziario di vari enti e fondazioni. Qui di seguito riportiamo l'elenco completo dei finanziatori che ringraziamo per l'interesse dimostrato nei confronti del progetto:

  • Fondo svizzero per il paesaggio
  • Schweizer Patenschaft für Berggemeinden
  • Fondazione svizzera per la tutela del paesaggio
  • Binding Stiftung
  • Fondo aiuto patriziale
  • Sezione forestale
  • Ufficio natura e paesaggio
  • Ente Regionale per lo Sviluppo Locarnese e Vallemaggia
  • Comune di Maggia
  • Vallemaggia Turismo
  • Centro Natura Vallemaggia (CNVM)

Si ringraziano pure:

  • I numerosi volontari che collaborano alla realizzazione del progetto
La versione del vostro browser e troppo vecchia per una visione ottimale di questo sito web.